Didattica aperta e inclusione. Metodologia, strategie e strumenti per insegnanti della scuola primaria e secondaria PDF

Didattica aperta e inclusione. Metodologia, strategie e strumenti per insegnanti della scuola primaria e secondaria PDF componenti fondamentali di un’Istituzione Educativa. Il progetto educativo accresce il coordinamento armonico tra tali componenti, potenziando l’efficienza e l’efficacia dell’organizzazione nel perseguimento delle proprie finalità didattico-educative. Il progetto educativo è una tipologia particolare di progetto che prevede le modalità di sviluppo di un processo educativo o di varie forme di attività didattiche in un contesto di apprendimento. La rosa rappresentante il diagramma di Bloom.


Författare: Heidrun Demo.

Obiettivo del volume è introdurre nella didattica quotidiana una o più forme di “lezione aperta”, ovvero una lezione in cui i discenti fruiscono di libertà di scelta relativamente a uno o più dei seguenti aspetti: organizzazione, metodi, contenuti, partecipazione sociale e personale. Le modalità concrete descritte nel libro includono: – lezioni frontali affidate a uno o più discenti, – lavoro a coppie o in piccoli gruppi, – lavoro collettivo di tutta una classe – diverse forme di laboratori, attività autogestite dagli studenti (ricerche, progetti con partner esterni), – discussioni comuni La didattica aperta può indubbiamente offrire un contributo significativo alla didattica inclusiva, ma il volume ne discute anche i rischi e propone il concetto di introduzione graduale della libertà di scelta come un’applicazione più etica della didattica inclusiva.

L’autore, John Franklin Bobbitt, spiegava il curriculum come “il corso degli atti e delle esperienze attraverso le quali un bambino diventa adulto”. La maggior concentrazione verso i processi educativi e di apprendimento è dovuta alla loro centralità nella formazione delle competenze. Tendente cioè a stimolare nel discente o nel gruppo di apprendimento l’interesse alla base della motivazione ed elemento “chiave” del processo di apprendimento. Può descrivere alcuni comportamenti attesi, essendo il processo di apprendimento favorito dai comportamenti “adattivi” ed ostacolato da quelli “non adattivi”. Esplicita gli obiettivi, la metodologia, i ruoli degli operatori, i principi generali complessivi di un’intera istituzione educativa. Può assumere denominazioni specifiche a seconda del Paese o della tipologia di istituzione di riferimento.

Educatori infantili: coloro che operano nelle strutture prescolastiche. Maestri elementari: coloro che esercitano le loro attività di insegnamenti nella scuola primaria. Educatori professionali: coloro che svolgono la loro attività presso comunità e servizi sociali. Formatori: coloro che preparano le persone a svolgere un’attività, una professione o comunque ad iniziare un cambiamento personale. Istruttori: coloro che svolgono un ruolo “cerniera” tra le esigenze degli allievi e dei docenti all’interno di un corso di formazione. Animatori socio-educativi: coloro che si inseriscono all’interno di una comunità di apprendimento al fine di rafforzare o supportare, anche dal punto di vista motivazionale, una parte di un intervento educativo. Dei docenti “Educare”: azione attraverso la quale gli individui sviluppano o perfezionano facoltà e attitudini intellettuali, sociali e fisiche.