Strutture in acciaio precompresso PDF

La precompressione è una tecnica consistente nel produrre artificialmente strutture in acciaio precompresso PDF tensione nella struttura dei materiali da costruzione, e in special modo nel calcestruzzo armato, allo scopo di migliorare le caratteristiche di resistenza delle strutture. In questo modo si fa affidamento solo su una parte della sezione effettiva. Al fine di permettere l’utilizzo totale della sezione effettiva, si è previsto di applicare alla membratura in calcestruzzo armato uno stato di presollecitazione, creando artificialmente degli sforzi di compressione o di pressoflessione, capaci di provocare nella struttura uno stato di tensione permanente.


Författare: Vincenzo Nunziata.

Il testo affronta il tema delle nuove tecnologie applicate alle strutture in acciaio, aggiornato con le recenti norme e con esempi concreti di strutture in acciaio precompresso.

In ambo i casi la sezione reagente di calcestruzzo coincide con la sezione trasversale effettiva della trave. Nel 1933, nell’articolo Idees et voies nouvelles il costruttore Eugène Freyssinet per la prima volta lasciò traccia scritta della parola precontrainte, neologismo che definirà per tutti gli anni successivi la tecnica della precompressione. I primi tentativi di realizzare opere in calcestruzzo armato precompresso risalgono al 1888 ad opera di Doering. I primi risultati soddisfacenti furono ottenuti applicando la presollecitazione nella produzione di tubi in calcestruzzo ad opera della ditta italiana Vianini, nel 1925. L’intento comune era solamente quello di applicare una precompressione per evitare o ridurre la fessurazione del calcestruzzo, ignorando altri aspetti statici benefici del procedimento.

I concetti base della moderna precompressione furono ideati da Freyssinet che nel 1928 ne depositò il brevetto. Nel maggio del 1949 viene creata l’Associazione Scientifica della Precompressione. Nell’ottobre del 1950, quattro ingegneri, l’italiano Rinaldi, l’olandese Bruggeling, l’inglese Gooding e lo spagnolo Conde, richiesero ufficialmente la formazione di una specifica federazione internazionale, che venne costituita due anni dopo. Da allora la precompressione ebbe la definitiva affermazione e la debita divulgazione negli ambienti interessati. Nel sistema di precompressione a cavi aderenti, una volta disposta la cassaforma e l’eventuale armatura lenta, prima che venga eseguito il getto di calcestruzzo, i cavi di precompressione vengono tesi fra due supporti fissi ed esterni.